MALEDETTA-MENTE Roma
AUTORE: Bruno Lijoi
 
DESCRIZIONE:

Un gioco di specchi che si rimandano l’immagine, cercando ogni volta di evidenziarne o di deformarne solo una piccola parte, quasi a voler focalizzare un aspetto gradevole e perché no a volte anche grottesco, dialogando continuamente con l’io che le ha generate. Specchi, o segnali di fumo, che lasciano al lettore il compito, qualora ne avesse voglia, di seguire il percorso del protagonista per svelarne l’io riflesso, appositamente deformato, e che permettono di scoprire, atmosfere, sensazioni, pulsazioni romane che altrimenti rimarrebbero nascoste a passi veloci e ad occhi distratti. L’autore naviga sul bordo del proprio io, quasi su una lama di rasoio, senza avere la forza o la volontà di precipitare o di farsi risucchiare nel gorgo dell’autocommiserazione, flagellato com’è dalla pioggia e avendo trovato come unico rifugio, compartecipe, una spalla, muta, su cui scaricare le proprie tensioni mai risolte. L’autore cerca di combattere contro il tempo, passato e presente, con le poche armi a sua disposizione: un cuore che pulsa, che si emoziona ancora, che si strugge, che impreca; e con una fiasca di vino e… lascio a voi, amabili lettori, il piacere di scoprire altro sul protagonista e di disvelare, se vorrete, sulla sua scia parte nascosta di voi stessi.
 
€ 13.00
 
PAG 240
 
ISBN 978-88-87277-97-5
 
Copertina: elaborazione grafica di Paolo Carofalo e Chiara Scrocco